Montagna Biokovo

Il monte Biokovo

Tutto il monte Biokovo, lungo 36 chilometri, e specialmente la parte che sovrasta Baška Voda, è considerato uno dei paesaggi più pittoreschi dell'Adriatico. La vetta più alta è il monte S. Giorgio (1762 m), e sopra Baška Voda vi sono le cime di S. Elia (1640 m) e di Sebenico (1450 m). Situato come un muro tra il fresco retroterra e il più caldo litorale, il monte Biokovo è la causa delle forti bore invernali, ma anche delle correnti d'aria che mescolano l'aria montana e marina rendendola proprio qui così salubre e risanatrice. Anche se a sud la montagna è esclusivamente rocciosa, nelle altri parti la vegetazione è varia e interessante. Il ginepro, la quercia, la polmonaria e il carpine sono nelle zone più basse, mentre il faggio, l'acero, il tiglio, l'abete e il pino nero dalmata nelle zone montane più alte che vantano anche molte specie endemiche: la campanula del Biokovo (Edraianthus pumilio), la centaurea del Biokovo (Centaurea biokovensis) e altre. Il mondo animale è altrettanto vario e qui vivono: la donnola, la faina, il gufo comune, l'aquila reale, il biancone, il camoscio, il muflone altri esemplari, ed anche un endema, scarabeo del pozzo (Radziella styx). Il Biokovo è stato dichiarato parco naturale nell'anno 1981 e vi sorge anche l'Orto botanico di Kotišina, paese sopra Makarska.
Pur essendo molto bella questa montagna è pericolosa e si raccomanda a tutti i visitatori un'estrema prudenza, l'uso esclusivo dei percorsi segnalati, o meglio ancora la partecipazione alle gite organizzate regolarmente da esperti.